Residenza collettiva MPM e’ ubicata nel Comune di Gambettola. Sorge in una zona residenziale minuta e di qualità all’angolo di Viale Carducci, arteria che collega il centro cittadino alla stazione ferroviaria.
L’incarico conferito prevedeva già la divisione dell’area in tre lotti distinti per ragioni commerciali e gestionali del cantiere.
L’idea generatrice e’ quella di realizzare edifici di qualità rendendo immediatamente chiara la suggestione della tipologia del palazzo italiano. Tale caratteristica viene perseguita realizzando un importante atrio comune alle proprietà che si sviluppa a tutta altezza e nel quale vengono ospitati i collegamenti verticali. In antitesi all’edilizia commerciale vengono valorizzati i luoghi delle relazioni, visti anche come veicoli di socialità ed integrazione, amplificando la continuità sia spaziale che visiva tra spazio comune e spazio pubblico. Il contesto di edilizia minuta viene rispettato concependo gli edifici come sommatorie di più parti distinte ma riconoscibili. Le cellule abitative vengono caratterizzate da falde inclinate elemento tettonico della tipologia circostante.
Ogni appartamento amplia la zona giorno con profondi terrazzi ma la privacy viene rispettata in quanto si aprono sempre verso la parte cieca dell’edificio adiacente.

English text

Collective residence MPM is located in the Municipality of Gambettola. It is located in a small and quality residential area on the corner of Viale Carducci, an artery that connects the city center to the train station. The assignment already provided for the division of the area into three separate lots for commercial and management reasons of the yard. The generating idea is to create quality buildings immediately making clear the suggestion of the typology of the Italian palace. This characteristic is pursued by creating an important atrium common to the properties that develops at full height and in which vertical connections are hosted. In contrast to commercial building, the places of relationships are valued, also seen as vehicles of social interaction and integration, amplifying both the spatial and visual continuity between common space and public space. The context of minute edifices is respected by conceiving buildings as summations of several distinct but recognizable parts. The living cells are characterized by inclined strata tectonic element of the surrounding typology. Each apartment expands the living area with deep terraces but privacy is respected as they always open towards the blind part of the adjacent building.